LA GARANZIA DEL FREDDO

I nostri suggerimenti

La surgelazione è la migliore alleata di una buona cucina. Incredibile? Niente affatto. È questione di scienza e tecnologia.
 
Definire i surgelati “più freschi del fresco” non è solo un modo di dire, ma un’affermazione quanto mai esatta. Negli alimenti surgelati, infatti, grazie al freddo si “blocca” letteralmente il loro processo di decadimento, e si mantengono intatti i valori organolettici e nutrizionali – quelli che, per intenderci, ne costituiscono l’intensità del gusto, del profumo e degli odori, la consistenza e il colore, e che definiscono il principio stesso di freschezza.
 
Surgelati e qualità
Gli alimenti invecchiano, e lo fanno rapidamente. Le verdure appena raccolte, le carni appena lavorate o la frutta staccata dal ramo cominciano immediatamente a deperire. Per rallentare questo processo possiamo utilizzare il nostro frigo: l’azione del freddo permette al tempo di passare più lentamente, e di fare in modo che il cibo sia commestibile per qualche giorno in più. Se vogliamo, però, che duri a lungo possiamo metterli in freezer e congelarli: in questo modo saranno utilizzabili per molte settimane. Ma perderanno gran parte degli elementi nutritivi.

NON CHIAMATELO CONGELAMENTO

C’è differenza, però, e molta, tra il processo di congelamento e quello di surgelazione. A cominciare dalla tecnologia utilizzata, l’una domestica, l’altra industriale. Si può congelare il cibo utilizzando semplicemente il freezer (o il congelatore) di casa: il freddo avvolge lentamente gli alimenti e li conserva. Ma è su questa lentezza che si gioca tutto: il congelamento blocca all’interno di cristalli di ghiaccio i tessuti e le fibre degli alimenti; sono, però, macro cristalli che, una volta sciolti, rilasceranno un grande quantitativo d’acqua, assieme a molte delle sostanze nutrienti dell’alimento. Il congelamento, dunque, vince sul tempo ma perde in fatto di qualità.
 
Veloce ed efficace
La surgelazione è, invece, un processo molto diverso. Si basa sempre sul freddo ma, a differenza del congelamento, avviene in tempi molto rapidi e grazie a impianti industriali, in grado di arrivare a temperature estremamente basse (si va dai -18 C° in poi). Il segreto, dunque, è nella rapidità: la temperatura scende così velocemente da creare dei micro cristalli di ghiaccio che preservano ogni aspetto degli alimenti, facendo in modo che i loro valori nutrizionali e organolettici rimangano invariati.

IL MIGLIOR CONSERVANTE DI SEMPRE

Per questo gli alimenti surgelati – freschi o cotti, semilavorati o ancora da cuocere – sono sempre senza conservanti: l’unico conservante di cui hanno bisogno è, appunto, il più sicuro e naturale possibile, il freddo. Ed è per questo che Surgital affida la conservazione della sua pasta fresca proprio al freddo, grazie all’utilizzo di tecnologie e impianti d’avanguardia, che permettono di intervenire con parametri e metodi ad hoc per ogni tipologia di prodotto. 
 
È la IQF (Individually Quick Frozen) Technology a garantire che la nostra pasta fresca venga immediatamente surgelata, pezzo per pezzo, così da essere – una volta rinvenuta – come appena preparata. È una garanzia di qualità assoluta, che sposa la tradizione artigianale della pasta alla più sicura metodologia di conservazione. Un modello di produzione unico, per permettere che la bontà dei prodotti rimanga intatta lungo tutte le fasi di produzione, dalle nostre cucine alla vostra tavola.
Tutte le news